Yahoo!: 55 milioni di dollari alla CEO (per andarsene)

Yahoo!: 55 milioni di dollari alla CEO (per andarsene)

Nel 2012 il board di Yahoo! nominò CEO Marissa Mayer, ex dirigente di Mountain View, con l'obbiettivo di risolevvare le sorti finanziarie del gruppo, la nuova Top Manager di Sunnyvale non si sarebbe però dimostrata all'altezza del compito e per semplificare un sempre più probabile avvicendamento ai vertici sarebbe pronta per lei una buonuscita milionaria.

Yahoo! potrebbe essere in via cessione, l'offerta dei potenziali acquirenti si dovrebbe aggirare tra i 4 e i 10 miliardi di dollari e la nuova proprietà, chiunque essa sia, non sarà certamente propensa a mantenere l'attuale dirigenza; ecco perché la compagnia avrebbe già contabilizzato le spettanze dei manager candidati all'allontanamento.

Continua dopo la pubblicità...

Nel caso di Marissa Mayer parliamo di ben 54.8 milioni di dollari, una cifra a conti fatti inspiegabile alla luce dei pochi risultati positivi ottenuti in favore della società che le era stata data in mano; tale buonuscita dovrebbe essere versata in parte in contanti e in parte in titoli azionari nel caso in cui la CEO decida di lasciare il suo posto entro un anno.

Ma la Mayer potrebbe non essere l'unica manager a salutare l'azienda californiana sventolando un assegno a 6 zeri, sarebbero stati previsti infatti 19.9 milioni di dollari per la CRO (Chief Revenue Officer) Lisa Utzschneider, 16.1 milioni per il CFO (Chief Financial Officer) Ken Goldman e 9 milioni per il rappresentante legale Ronald Bell.

Negli Stati Uniti divamperebbe già la polemica a causa della discrepanza abissale tra le buonuscite annunciate e la qualità del lavoro svolto dai dirigenti prossimi alle dimissioni, paradossalmente uno dei peggiori management di sempre potrebbe finire per trarre un considerevole e immeritato ritorno economico da un palese insuccesso lavorativo.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.