32 nanometri per aumetare l'autonomia dell'iPad 2

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteArrestato il fondatore di McAfee
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

La terza generazione dell'iPad è ormai disponibile da tempo, la Casa di Cupertino non ha deciso però di abbandonare definitivamente l'iPad 2 al suo destino, anzi, il dispositivo è stato aggiornato per il miglioramento delle prestazioni e per una maggiore durata delle batterie.

L'upgrade riguarderebbe in particolare il processore grazie all'introduzione di un chipset Apple A5 dual core prodotto con tecnologia a 32 nanometri, un sostanziale passo avanti rispetto alla precedente adozione di un'architettura a 45 nanometri.

Il nuovo processore dell'iPad 2 permetterebbe quindi di decrementare i consumi di circa il 20%, di conseguenza l'autonomia del tablet passerebbe dalle 10,1 ore in utilizzo garantire in precedenza, alle attuali 11,7; un incremento significativo per un dispositivo pensato per l'impiego in mobilità.

I risultati "peggiori" a livello di autonomia, ma comunque migliori se confrontati con quelli del passato, si otterrebbero in navigazione, mentre nel caso di utilizzi diversi dal traffico dati, ad esempio la visualizzazione di contenuti offline, la durata delle batteria sarebbe ancora più ampia.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.