50 milioni di euro per i brevetti dal MiSE

50 milioni di euro per i brevetti dal MiSE

Il MiSE (Ministero della Sviluppo Economico) ha pubblicato 5 Bandi con lo scopo di valorizzare brevetti, marchi e disegni e per favorire il trasferimento tecnologico delle attività di ricerca e sviluppo. Lo stanziamento previsto è pari a 50 milioni di euro, mentre le richieste potranno essere inviate da micro, piccole e medie imprese nonché da Università ed enti pubblici di ricerca.

Le risorse finanziarie messe a disposizione verranno erogate come incentivi per l'acquisto di servizi e saranno accessibili fino all'esaurimento delle risorse. L'intenzione del dicastero guidato da Stefano Patuanelli è quella di offrire degli strumenti finanziari e normativi per la tutela della proprietà intellettuale dei marchi e dei brevetti industriali

Continua dopo la pubblicità...

Dotazioni e scadenze non sono gli stessi per tutti i bandi, così come la gestione è stata affidata ad agenzie diverse a seconda del mercato di riferimento. Le domande relative al bando "Brevetti+", a cui sono destinati 21.8 milioni di euro gestiti da Invitalia potranno essere inviate a partire dal dal 30 gennaio 2020, mentre per quelle per il bando "Disegni+" (13 milioni di euro gestiti da Unioncamere) l'avvio è fissato per il 27 febbraio 2020.

Successivamente, e cioè dal 30 marzo 2020, si potranno richiedere gli incentivi per il bando "Marchi+" a cui è associato uno stanziamento di 3.5 milioni la cui gestione è stata affidata a Unioncamere. Per quanto riguarda invece le Università e gli enti pubblici di ricerca sono stati previsti degli intervalli di tempo specifici per la presentazione dei progetti.

A tal proposito si avrà tempo dal 16 dicembre 2019 al 14 febbraio del prossimo anno per i progetti di potenziamento degli Uffici di Trasferimento Tecnologico (7 milioni di euro gestiti dalla Direzione Generale dell'UIBM del MiSE) e dal 13 gennaio 2020 al 27 febbraio 2020 per progetti Proof of Concept destinati alla valorizzazione dei brevetti (5.3 milioni di euro gestiti da Invitalia).

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.