Amazon è la maggiore azienda quotata in Borsa

Amazon è la maggiore azienda quotata in Borsa

Grazie ad una capitalizzazione di 793.3 miliardi di dollari Amazon è ora la più grande azienda statunitense quotata in Borsa. Il colosso dell'e-comerce creato da Jeff Bezos superà così concorrenti del calibro di Apple (ultimamente un po' in affanno dal punto di vista finanziario) e Microsoft. Per il resto del 2019 si prevede poi un'ulteriore crescita pari al 20%.

Se tutto dovesse andare come previsto dagli analisti più ottimisti, alla fine dell'anno corrente il gruppo di Seattle potrebbe vantare un valore di scambio per i propri titoli azionari pari a 1.920 dollari per singola unità, ciò permetterebbe ad Amazon di superare i 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione come avvenuto in passato soltanto alla Casa di Cupertino.

A sostenere il business della compagnia non vi sarebbe il solo shopping online, che comunque ha ancora un ruolo fondamentale per le sue entrate, ma anche l'impegno nel mercato del Cloud e gli investimenti nel settore dell'advertising che, soltanto nel corso dell'ultimo anno, avrebbero permesso di incassare ben 9 miliardi di dollari.

Prima di mettere mano al portafoglio è però necessario ricordare che non tutti gli operatori concordano riguardo alle potenzialità di crescita dell'azienda, a tal proposito basterebbe citare la recente iniziativa della banca d'affari Goldman Sachs che avrebbe deciso di ridurre le stime per Amazon così come per Twitter e Snap (società che fa capo a Snapchat).

Continua dopo la pubblicità...

Al secondo posto dopo Amazon troviamo la Casa di Redmond con 786.3 miliardi di dollari. Per quanto riguarda la Mela Morsicata le notizie sarebbero invece meno buone, in particolare a causa di un andamento negativo che a partire dallo scorso agosto avrebbe determinato un calo della capitalizzazione di circa 300 miliardi di dollari.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.