Apple sguinzaglia il suo Lion

Apple sguinzaglia il suo Lion

La Casa di Cupertino ha colto l'occasione del WWDC per presentare la release 10.7 del suo sistema operativo Mac OS X, nome di battaglia Lion; a mostrare per la prima volta al pubblico l'ultima piattaforma della Apple è stato Phil Schiller, attualmente vice presidente per il product marketing del gruppo.

A brevissimo, si parla di poche ore di attesa, dovrebbe essere disponibile una versione preview appositamente dedicata agli sviluppatori, nel mese di luglio del 2011 Lion dovrebbe essere invece commercializzato per il pubblico al prezzo di 29 dollari; il download dal Mac App Store sarà l'unico canale disponibile per l'acquisizione.

Continua dopo la pubblicità...

Lion sembra essere stato concepito per garantire una maggiore rapidità delle sessioni di lavoro, per questo motivo sono state introdotte nuove gestures dedicate ad operazioni come lo scrolling delle pagine e il passaggio da un programma all'altro, interessante il supporto nativo per la modalità a schermo intero.

Mission Control è il nome di un nuovo strumento che potrà essere utilizzato per monitorare tutte le applicazioni lanciate dall'utilizzatore, non manca naturalmente l'integrazione (anch'essa questa volta nativa) con il marketplace di Cupertino per scaricare Apps dall'Apple Store.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.