Il CD compie 30 anni

Quella del Compact Disk non sembra essere di certo un'invenzione inossidabile, questo supporto per la memorizzazione e la lettura di contenuti digitali si mostra infatti oggi un po' affannato per via delle molte alternative disponibli; fatto sta che 30 anni dopo la sua prima uscita è ancora presente sul mercato.

Ufficialmente il primo CD dovrebbe essere stato prodotto il I ottobre del 1982, è però vero che le sue origini vanno fatte risalire al 1977, anno in cui alcuni dipendenti della Philips furono incaricati di realizzare un nuovo progetto per la memorizzazione di tracce audio alternativo al vinile e alle musicassette.

5 anni dopo, il primo Compact Disk fu commercializzato dalla Sony, esso conteneva le canzoni dell'album intitolato "52nd Street" del musicista statunitense Billy Joel; per la sua lettura era disponibile un altro prodotto del colosso giapponese, il Sony CDP-101.

A 30 anni di distanza, gli Mp3 e le soluzioni per lo streaming audio e video hanno reso la vita del CD molto più difficile, anche a causa dei prezzi troppo alti imposti dalle case discografiche; la sua produzione e la sua vendita non sono state però ancora arrestate e probabilmente continueranno per qualche anno.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.