E-commerce: più libri che smartphone

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFacebook da precedenza agli "amici"
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
E-commerce: più libri che smartphone

Secondo l'ultima rilevazione trimestrale di Netcomm sull'andamento del commercio elettonico in Italia, nel perido considerato ben 16.9 milioni di nostri connazionali avrebbero effettuato qualche acquisto online, parliamo quindi di oltre la metà degli abitanti della Penisola che attualmente dispongono di un acesso alla Rete.

Ben 11 milioni di Italiani avrebbe effettuato almeno 3 acquisti su Internet negli ultimi 3 mesi, divenendo reasponsabili di quasi l'88% del valore dele transazioni prodotte dallo shopping digitale del Belpaese; forse un po' a sorpresa, tra gli articoli maggiormente richiesti vi sarebbero i libri, tanto che questi ultimi avrebbero superato anche gli smartphone per giro d'affari.

Gli Italiani si scoprono così amanti della cultura? Ammesso che non lo siano sempre stati, questi ultimi sembrerebbero agire economicamente sulla base delle tendenze stagionali; con l'arrivo della bella stagione e della disponibilità di più ore da dedicare al tempo libero aumenterebbero anche le spese per biglietti aerei, prenotazioni alberghiere e per i già citati libri.

Per fare un esempio riguardo a quanto detto in precedenza, basterebbe tenere conto del fatto che gli ultimi dati riporterebbero una quota di mercato dei libri pari al 15.4% sul totale; nel periodo natalizio del 2014, invece, sarebbe stata osservata una prevalenza del comparto Pc (tablet compresi) con il 16.1%, seguito da quello degli smartphone (12.9%).

Continua dopo la pubblicità...

La diffusione degli acquisti in Rete starebbe inoltre contribuendo alla rimozione dei sentimenti di diffidenza nei confronti dei pagamenti elettronici online, tanto che ad oggi soltanto il 5.7% del campione sondato avrebbe affermato di non voler effettuare transazioni monetarie su Internet ritenendole non sufficientemente sicure.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.