IBM acquisisce Istana per l'Ibrid Cloud

IBM acquisisce Istana per l'Ibrid Cloud

IBM, uno dei marchi storici dell'High Tech, avrebbe recentemente confermato l'acquisizione di Istana, una nuova controllata che dovrebbe permettere al gigante di Armonk di espandere i propri progetti dedicati al business Cloud based. L'operazione potrebbe essere vista come un complemento a quella che nel luglio del 2019 vide Red Hat passare nelle mani di IBM per oltre 34 miliardi di dollari.

Istana è una realtà ben più piccola e, anche se la cifra pagata per concludere il passaggio di proprietà non sarebbe stata resa nota, è probabile che tal acquisizione sia costata nettamente di meno rispetto a quella di Red Hat. Si tratterebbe comunque di una realtà che circa 2 anni fa è riuscita a raccogliere finanziamenti per circa 60 milioni di dollari.

Istana è stata fondata nel 2015 e ha la sua sede principale negli Stati Uniti presso Chicago, in pochi anni è riuscita ad aprire diverse filiali non soltanto negli USA (a San Francisco e ad Austin) ma anche in Germania, Regno Unito e Serbia. Il suo core business è focalizzato in particolare sul Cloud ibrido e sulla gestione di applicazioni in Cloud.

Come accade sempre in queste occasioni, prima che l'acquisizione possa essere data per certa bisognerà attendere il parere positivo delle autorità di controllo, se tutto dovesse andare per il meglio quest'ultimo dovrebbe arrivare entro l'inizio del prossimo anno. In ogni caso i dirigenti di Istana si sarebbe già dichiarati orgogliosi di entrare nella grande famiglia di IBM.

Continua dopo la pubblicità...

Istana si occupa anche di AI e Machine Learning

Attualmente gli ingegneri di Istana sarebbero concentrati soprattutto nello sviluppo di una sorta di "auto-pilota" basato sull'Intelligenza Artificiale e il Machine Learning dedicato ai DevOps, tale soluzione dovrebbe essere in grado di automatizzare buona parte delle numerose procedure ripetitive che ancora oggi vengono effettuate manualmente.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.