John McAfee tornerà libero

Si aggiunge un nuovo episodio alla vicenda che attualmente vede il 67enne John McAfee, fondatore di una delle più importanti società per la sicurezza informatica al Mondo, nelle mani delle autorità guatemalteche con l'accusa di immigrazione illegale. McAfee sarebbe fuggito in Guatemala per sfuggire alla polizia del Belize.

Dopo un breve periodo di latitanza a seguito di un'accusa di omicidio, l'ex programmatore della NASA avrebbe dato notizia di se proprio in Guatemala in seguito ad una richiesta di asilo politico che sarebbe diventata causa del suo arresto per aver attraversato il confine senza autorizzazione.

Continua dopo la pubblicità...

Ora però il legale di McAfee, Telesforo Guerra, avrebbe reso noto che il giudice chiamato a decidere del destino del suo cliente, Judith Secaida, sarebbe deciso per un annullamento dell'arresto, ad ora mancherebbe soltanto un documento ufficiale che ne confermi le intenzioni.

Una volta liberato, MacAfee vedrebbe scongiurato il pericolo di un'estradizione in Belize dove verrebbe plausibilmente imprigionato in attesa di un processo, per egli vi sarebbe invece la possibilità di un ritorno negli Stati Uniti che molto difficilmente acconsentirebbero ad un trasferimento del loro concittadino nello stato centroamericano.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.