Megaupload: liberati due soci di Kim Dotcom

Bram van der Kolk e Finn Batato, arrestati durante l'operazione di polizia che ha portato all'arresto di Kim Dotcom e al sequestro di due delle sue "creature" più famose, Megaupload e Megavideo, hanno ottenuto la libertà su cauzione dal giudice neozelandese che gestisce il loro caso.

Secondo il magistrato, per van der Kolk e Batato non sussisterebbe alcun pericolo di fuga, al contrario, il loro socio Kim Dotcom potrebbe essere pronto a far perdere le sue tracce una volta ottenuta la libertà prima del processo che, prevedibilmente, lo attende.

Un altro elemento che per ora sconsiglierebbe di accordare la libertà su cauzione per Dotcom sarebbe legato ad una recente scoperta da parte degli inquirenti; l'uomo infatti ha dei precedenti penali, ma risulterebbe incensurato in Nuova Zelanda, l'idea è quindi che abbia falsificato la sua fedina penale.

Va poi sottolineato il fatto che Dotcom, essendo indicato dagli accusatori come il maggiore percettore di introiti derivanti dai suoi servizi on-line, è probabilmente colui che rischia di più tra le persone coinvolte; in caso di condanna per lui le porte del carcere potrebbero rimanere chiuse anche per mezzo secolo.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.