Microsoft: bene il Cloud male il mobile

Microsoft: bene il Cloud male il mobile

L'azienda capitanata da Satya Nadella ha recentemente presentato la sua ultima trimestrale di cassa confermando sostanzialmente le previsioni degli ambienti finanziari: bene i servizi legati al Cloud computing, molto meno positivi i risultati ottenuti in ambito mobile e, in particolare, dal sistema operativo Windows Phone.

Per quanto riguarda il fatturato relativo agli ultimi tre mesi di operatività del gruppo californiano, questo sarebbe stato pari a 22.6 miliardi di dollari per un utile netto di 5.48 miliardi di dollari. A consentire la crescita dei ricavi e dei guadagni sarebbe stato in particolare il buon andamento degli asset basati su Microsoft Azure.

Continua dopo la pubblicità...

L'incremento registrato dai servizi Cloud, prevalentemente di carattere aziendale, è stato pari a circa il 100% rispetto al dato riportato 12 mesi prima; per contro vi sarebbe stato un decremento del 4% per quanto riguarda il mercato Pc e di ben 70 punti percentuali in meno relativamente agli esiti commerciali dell'offerta mobile.

Risultati più incoraggianti dalla commercializzazione dei tablet della linea Surface (+9%) e della console videoludica Xbox (con una crescita del 33% per la piattaforma Xbox Live), per quanto riguarda gli smartphone è bene precisare che la Casa di Redmond non ha proposto alcun nuovo dispositivo nel corso degli ultimi mesi.

I dati del secondo quarto del 2016 sono stati accolti positivamente dagli investitori, a testimoniarlo vi sarebbe stata una crescita del 4% a carico della quotazione del titolo azionario aziendale alla fine della seduta di Borsa successiva alla presentazione della trimestrale. Nel complesso è possibile affermare che Microsoft starebbe riuscendo a perfomare meglio sui servizi che sui prodotti.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.