Microsoft non comprerà Discord

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteOnline i dati dell'Anagrafe Nazionale
  • SuccessivoFacebook e fake news, il dato italiano è tra i peggiori
Microsoft non comprerà Discord

Data quasi per certa nelle scorse settimane, l'acquisizione della piattaforma Discord da parte della Casa di Redmond non dovrebbe invece avere luogo. Se conclusa con successo tale operazione avrebbe consentito a Microsoft di dotarsi di uno strumento già diffusamente utilizzato con cui proporre un'alternativa all'emergente Clubhouse.

Ma quali potrebbero essere le ragioni di questo nulla di fatto? Secondo le indiscrezioni circolate negli ambienti finanziari l'offerta economica formulata dal gruppo capitanato da Satya Nadella sarebbe stata compresa tra i 10 e i 12 miliardi di dollari, meno della metà di quanto venne pagato per LinkedIn ma comunque una somma importante per un progetto che conterebbe circa 100 milioni di utenti.

Tra le ipotesi più accreditate vi sarebbe quella di un rifiuto da parte di Discord i cui vertici avrebbero preferito mantenere la propria indipendenza in vista di una futura quotazione a Wall Street, evidentemente Jason Citron (CEO e co-fondatore del gruppo) è convinto che la piattaforma presenti ancora potenzialità di crescita elevate.

Per quanto entrare nella grande famiglia di Redmond avrebbe garantito da subito un ritorno economico particolarmente ingente, è probabile che la strategia scelta da Discord sia destinata a rivelarsi lungimirante, nel prossimo futuro infatti le interazioni vocali potrebbero avere un ruolo sempre più centrale per il futuro del social networking.

Continua dopo la pubblicità...

LinkedIn a parte, che comunque è costato ben 26.2 miliardi di dollari, Microsoft non sembrerebbe essere molto fortunata per quanto riguarda le acquisizioni. A tal proposito basterebbe citare il caso di TiKTok per il quale la compagnia sarebbe stata disposta a spendere fino a 50 miliardi di dollari senza però riuscire ad arrivare ad un accordo.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.