Microsoft raddoppia i requisiti per Windows 10 Mobile

Microsoft raddoppia i requisiti per Windows 10 Mobile

Nelle scorse ore la Casa di Redmond ha reso disponibile un nuovo aggiornamento del sistema operativo Windows 10 Mobile con il quale è stata introdotta una rilevante modifica dei requisiti hardware minimi per i dispositivi destinati ad ospitarlo. Saranno ora necessari non meno di 1 GB di memoria RAM e 8 GB di spazio per lo storage, il doppio rispetto a quanto previsto in precedenza.

Questo cambiamento non sarebbe stato motivato in via ufficiale, ma appare abbastanza chiaro che l'obbiettivo di Microsoft sia quello di garantire un livello di prestazioni più elevato. L'upgrade apportato alla piattaforma grazie alla build 10586.318 dovrebbe inoltre garantire una migliore gestione della batteria con minori consumi e maggiore durata.

Continua dopo la pubblicità...

Andrebbe comunque sottolineato che la modifica ora stabilita per i requisiti minimi non riguarderanno gli utenti possessori di un vecchio smartphone basato su Windows Phone 8.1, questo per via del fatto che Microsoft aveva già comunicato tempo fa che i modelli con una dotazione di RAM pari a 512 MB non sarebbero stati aggiornabili a Windows 10 Mobile.

Le nuove specifiche indicate non sono però le uniche novità della nuova build, con questa release è stata infatti rimossa un problematica che, in alcuni casi, impediva l'installazione corretta degli aggiornamenti. Eliminato anche un altro difetto che portava alla generazione di una schermata di Home incompleta al momento del primo avvio.

Corretto il bug che determinava il riavvio dello device quando si visitavano alcune pagine Internet con il browser Web Microsoft Edge, risolto infine un altro difetto che in certi casi poteva portare la barra degli strumenti a coprire parzialmente lo schermo. Abilitato il riavvio automatico della riproduzione audio dopo la cancellazione di un messaggio.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.