Nasce il Fondo per l'Innovazione tecnologica e la digitalizzazione

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFacebook: si torna in ufficio ma con calma
  • SuccessivoData Breach: in aumento gli attacchi contro le PMI
Nasce il Fondo per l'Innovazione tecnologica e la digitalizzazione

L'articolo 230 del Decreto Rilancio ha sancito la costituzione del Fondo per l'Innovazione tecnologica e la digitalizzazione. La sua prima dotazione è pari a 50 milioni di euro, incentivi in solido che avranno lo scopo di semplificare il processo di digitalizzazione dei servizi offerti dalla Pubblica Amministrazione ai cittadini e alle aziende.

La gestione del fondo è stata affidata a Paola Pisano, Ministro per l'Innovazione tecnologica e la digitalizzazione, mentre le risorse finanziarie a disposizione verranno impiegate innanzitutto per incrementare la tipologia di pratiche che i nostri connazionali avranno la possibilità svolgere telematicamente, senza doversi recare presso gli uffici della PA.

Continua dopo la pubblicità...

L'intenzione è quella di partire dalle esperienze maturate grazie all'introduzione dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e allo sviluppo dell'applicazione Io che fornisce un unico punto di accesso con cui interagire in modo semplice e sicuro con i servizi pubblici locali e nazionali, direttamente dal proprio dispositivo mobile iOS i Android.

Come sottolineato dai promotori del progetto l'ulteriore digitalizzazione dei rapporti tra Italiani (privati e imprese) e PA non potrà essere effettuata puntando unicamente su interventi di carattere tecnologico, bisognerà tenere contro quindi anche degli aspetti formativi, amministrativi e procedurali che un cambiamento di questo genere finirà necessariamente per coinvolgere.

Tra gli altri obbiettivi del Fondo vi sono quelli di sostenere la domanda di innovazione del nostro Paese, diminuire drasticamente i tempi necessari per l'erogazione dei servizi e diminuire il peso della burocrazia sulla quotidianità e il lavoro dei cittadini. Una macchina pubblica più snella dovrebbe garantire anche un livello di sicurezza maggiore per i dati gestiti.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.