Pechino: oscurati i siti sui diritti umani

Pechino: oscurati i siti sui diritti umani

A pochi giorni dall'inizio dei Giochi Olimpici migliaia di giornalisti provenienti da tutto il Mondo si sono recati a Pechino per essere ospitati nell'avveniristica sala stampa multiservizi messa a disposizione dal Comitato Olimpico.

Naturalmente nel Main Press Centre non mancano tantissimi computer con cui i giornalisti potranno navigare sui siti Internet... ma non quelli in cui si parla di diritti umani! Essi sono stati infatti preventivamente oscurati dalla censura del Governo di Pechino.

Continua dopo la pubblicità...

Naturalmente le lamentele non sono mancate, i portavoce del regime hanno però prontamente risposto che tutti i siti relativi ai Giochi Olimpici sono perfettamente accessibili.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.