Redmond sconsiglia Google Cloud Connect

Redmond sconsiglia Google Cloud Connect

La Casa di Redmond ha espresso delle critiche severe nei confronti del plugin Google Cloud Connect che permette in pratica la sincronizzazione dei documenti creati tramite la suite Office attraverso una piattaforma di condivisione e collaborazione messa a disposizione da Mountain View.

Secondo la Microsoft infatti, questa estensione avrebbe innazitutto l'effetto di influenzare negativamente il livello generale delle performances di Office, inoltre, non garantirebbe un adeguato livello di sicurezza e di risevatezza riguardo ai documenti sincronizzati.

Continua dopo la pubblicità...

Vi sarebbe poi un altro problema, Google Cloud Connect non fornirebbe un livello di compatibilità accettabile, non tutte le funzionalità di Office sarebbero supportate a dovere e questo fatto darebbe luogo non di rado a malfunzionamenti.

Redmond ha espresso le sue preoccupazione in particolare per quanto riguarda un utilizzo del plugin in ambito enterprise, Google avrebbe infatti il suo core business nell'advertising, fattore che renderebbe questo gruppo meno adatto a curare gli interessi delle aziende che hanno un'assoluta necessità di proteggere la propria privacy.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.