E' scomparso Raymond Tomlinson, il padre dell'email

E' scomparso Raymond Tomlinson, il padre dell'email

Vin Cerf, uno dei padri di Internet oggi vice-presidente di Mountain View, ha dato la notizia ufficiale della scomparsa di Raymond Tomlinson, informatico statunitense a cui si deve l'ideazione dell'email e l'introduzione dell'utilizzo della "chiocciola" ("@"). Nato nel 1941 e laureato al MIT (Massachusetts Institute of Technology) di Boston, Tomlinson aveva 74 anni.

Raymond Tomlinson

La posta elettronica ha una storia molto più lunga di quanto non si potrebbe pensare, la prima email venne inviata infatti nel 1971 dallo stesso Tomlinson che lavorò a questa innovazione senza darne notizia ai responsabili di Arpanet, il progetto al quale egli stava lavorando in quel periodo senza sapere di porre le basi per quella che sarebbe divenuta l'Internet attuale.

Continua dopo la pubblicità...

L'intuizione legata alla "chiocciola" soddisfò un'esigenza legata allo smistamento delle comunicazioni, Tomlinson era alla ricerca di un simbolo che, associato ad alcuni parametri, permettesse di identificare univocamente sia il terminale d'invio che quello di ricezione. In sostanza tale simbolo venne chiamato in causa per separare il nome di un utente dal dominio di rete di appartenenza.

Ingegnere informatico operante in un'era poco più che pioneristica nel settore delle infrastrutture telematiche, Tomlinson sperimentò per la prima volta la posta elettronica mettendo in comunicazione due computer posti uno di fianco all'altro e collegati tra loro attreverso Arpanet. Allora il Web era ancora una realtà implementata in ambito militare.

Tomlinson ammise di non ricordare quale fosse il testo della prima email della Storia, durante un'intervista in proposito rammentò però che il testo non fosse particolarmente significativo, più che altro una semplice prova di trasmissione. Molto probabilmente si trattò di una semplice stringa composta dai primi caratteri di una tastiera QUERTY .

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.