Telefonia: Altroconsumo contro i costi per il cambio operatore

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedentePrevisioni sul mercato dei tablet nel 2013
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Altroconsumo, una delle più importanti associazioni italiane per la tutela dei consumatori, avrebbe denunciato all'AgCom ben 6 provider telefonici che operano nella Penisola: Fastweb, Infostrada, Telecom, Teletù, Tiscali e Vodafone; l'accusa sarebbe quella di pratiche commerciali scorrette.

L'iniziativa sarebbe legata ai costi richiesti per il cambio operatore, attualmente i prezzi oscillerebbero tra i 35 (Infostrada) e gli 87,12 euro (Tiscali); nel 2012 sarebbero stati ben 20 mila gli Italiani che avrebbero segnalato di aver dovuto sottostare a questa esosa penale.

Continua dopo la pubblicità...

Secondo i rappresentanti di Altroconsumo, i costi per il passaggio da un operatore all'altro sarebbero totalmente ingiustificati, questo perché una legge sulle liberalizzazioni del 2007 li avrebbe eliminati; i carrier li avrebbero però reintrodotti sotto diversi nomi.

Molto alti anche i prezzi relativi alla cessazione delle linee, in questo caso si andrebbe dai 40 Euro previsti dalla Vodafone ai 107,69 di Tiscali; l'associazione ha chiesto ai consumatori di continuare a inviare le proprie segnalazioni in proposito, ciò dovrebbe dare maggior forza alle ragioni di Altroconsumo davanti all'Antitrust.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.