40 anni di Microsoft

La Casa di Redmond, una delle più grandi aziende High Tech del Mondo, ha recentemente compiuto i suoi primi 40 anni di vita; a fondarla il 4 aprile del 1975 fu l'universalmente noto Bill Gates (oggi "pensionato", filantropo nonché uomo più ricco del Pianeta) insieme ad uno dei suoi storici "compagni di avventura", Paul Allen.

Nel corso della sua storia il gruppo cambiò nome più volte, fu infatti la "Micro-Soft Compan" fino al 25 giugno 1981, venne poi ribattezzata "Microsoft Inc." fino al 1983 per poi diventare l'attuale "Microsoft Corporation"; l'idea iniziale e l'obiettivo complessivamente raggiunto da Gates e soci era in sostanza quello di portare un Pc in ogni casa.

Continua dopo la pubblicità...

Nel 1979 la Casa di Redmond contava appena 3 dipendenti e un fatturato di circa 16 mila dollari; soltanto un anno dopo i numero dei dipendenti crebbe fino ad occupare 28 collaboratori per un fatturato di quasi a 2.4 milioni di dollari. Oggi la compagnia dovrebbe dare lavoro ad oltre 127 mila persone per un fatturato di circa 86 miliardi di dollari e oltre 22 miliardi di utili.

Il nome della Microsoft è legato strettamente a quello del suo sistema operativo, Windows, un progetto che nel tempo è stato più volte riveduto e corretto dando vita ad enormi successi commerciali (Windows 95, Windows 98, Xp e Seven) così come ad alcuni flop epocali (Windows Me, Vista e Windows 8); Windows 10 è atteso per la prossima estate.

Con il passaggio della guida del gruppo nelle mani dell'attuale CEO, Satya Nadella, la società sembrerebbe aver deciso di rendere Windows un prodotto meno importante per i destini della corporation, sempre più intenzionata a concentrarsi su nuovi comparti come per esempio il Cloud Computing, l'intrattenimento videoludico (Xbox) e i dispositivi mobili (Lumia e Surface).

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.