I lockdown favoriscono la pirateria digitale

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedentePubblicata la gara per la banda ultralarga a scuola
  • Successivo E-payment: Italia ancora in ritardo rispetto all'Europa
I lockdown favoriscono la pirateria digitale

FAPAV (Federazione per la Tutela dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali) ha reso noto che durante il periodo di lockdown deciso dal Governo italiano per contrastare la pandemia di Coronavirus (Sars-Cov-2) il fenomeno della pirateria digitale sarebbe notevolmente cresciuto generando un danno rilevante per i detentori dei diritti d'autore.

Tale rivelazione non stupisce, le limitazioni alla mobilità personale hanno costretto milioni di persone a rimanere chiuse nelle proprie abitazioni determinando una crescita imprevista nel consumo di contenuti multimediali, ma le percentuali comunicate dalla Federazione descrivono un'andamento inedito se si considera che lo stop forzato del Paese è durato solo alcuni mesi.

Continua dopo la pubblicità...

Durante il periodo di massima restrizione la pirateria digitale ha registrato + 3%

Nello specifico, l'incidenza della pirateria digitale durante il lockdown sarebbe cresciuta fino ad assestarsi intorno ai 40 punti percentuali, un dato particolarmente preoccupante tenendo conto del fatto che nel corso di tutto l'anno scorso questo parametro non era arrivato oltre il 37%. Nel contempo la fruizione di IPTV illegali sarebbe passata dal 10 al 19%.

Contestualmente il numero delle sottoscrizioni a servizi legali avrebbe permesso di registrare un +8% dovuto in particolare alla maggiore offerta rispetto agli anni passati, ai prezzi generalmente abbastanza contenuti, alle produzione esclusive e alla possibilità di fruire di periodi di prova gratuita variabili a seconda delle piattaforme.

Come riportato in un commento del FAPAV ai dati, il maggior tempo disponibile per l'accesso ai contenuti digitali non avrebbe portato soltanto ad una ricerca più frequente di questi ultimi ma anche ad una ricerca più massiccia dei canali attraverso cui essi possono essere visualizzati senza riconoscere alcunché ad emittenti autorizzate, autori ed editori.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.